Blog Cucina

Pizzette Pesto e Patate

Pizzette Pesto e Patate

Pizzette Pesto e Patate

Da quando le ho riscoperte non ne posso più fare a meno: LE PIZZETTE.
Ricordo che mi piacevano da morire quelle fatte con la pasta sfoglia (grazie al c***o è BURRO puro, a chi non piacerebbero?!) però non le avevo mai fatte in casa, né con la pasta sfoglia né con la pasta da pane.

Quando c’è stato il megapranzo “Meridionale Style” ho impastato la pizza pensando che ci avrei fatto delle pizzette con la pasta avanzata e così è stato. Non so bene quale sia stata l’illuminazione o chi mi abbia riportato alla mente la loro esistenza.

Comunque, nell’impasto ci ho messo dell’olio, che normalmente non metto né nel pane né nella pizza, però visto che avevo intenzione di creare un impasto diverso per la pizza ho preferito aggiungere del grassume per rendere più friabile e gustoso il prodotto finale. Di olio ce n’è poco eh, ma ci sta 🙂

E quella volta le pizzette sono state condite semplicemente con sugo di pomodoro autoprodotto e olivette: è un ottimo modo per consumare la conserva di pomodoro, di solito in famiglia rinnoviamo la conserva tutti gli anni e quella in eccesso viene consumata per pizze, spaghettate e simili.
Qualche settimana fa infatti abbiamo fatto la conserva. O almeno, l’han fatta i miei zii, io ho aiutato. A pranzo grossa spaghettata e abbiamo deciso di preparare le pizze per la sera. Pizze e una torta. E io pensavo di farmi i fatti miei e invece no!Ho impastato la base senza uova per torte (tipo pasta frolla ma meno grassa), ho preparato la torta per loro (la meringata al limone…ed è stato strano montare di nuovo le uova e assemblare un dolce che io poi non avrei mangiato. Però ho capito che cucinare con i derivati animali è veramente molto semplice, però la cucina cruelty free offre davvero tanti spunti e tanta possibilità di inventare e creare e provare nuovi sapori). E poi visto che c’ero ho anche impastato la pizza, essendo io di braccia forti. E volevo la pizza con pesto e patate. Che è venuta BUONISSIMA e che tutti hanno apprezzato, nonostante fosse senza formaggi e senza salumi.

Da quella volta ho avuto per la testa le pizzette con patate e pesto e più le immagino più mi veniva fame. Quando ho avuto tempo per impastare non ho risparmiato nessuno: né il basilico, né le mandorle, né le patate.

Pizzette Pesto Patate Blog Cucina 001

Pizzette Pesto Patate Blog Cucina 002

Ho preparato il pesto con basilico, mandorle, pinoli, olio, sale e lievito alimentare. Ho lessato le patate (una patata di medio-piccole dimensioni basta per una teglia) e le ho sbucciate e messe nello schiacciapatate. Ho steso la pasta e ho tagliato i dischetti che ho disposto in una teglia unta. Ho condito le pizzette con il pesto (che ho lasciato liquidino così da poterlo spalmare meglio. E anche perché il mio frullatore ormai ha le lame che emulsionano, non frullano; sono affilate come uno spalmaburro) e ci ho messo sopra i lombrichini di patate. Ho cosparso con un briciolino di lievito alimentare e ho infornato.

Pizzette Pesto Patate Blog Cucina 003

Pizzette Pesto Patate Blog Cucina 006

Le altre sono state condite con un sughino autoprodotto, due fettine di zucchina e le olive della nonna 🙂 . Le zucchine rimangono al dente e danno un tocco fresco che ben si accompagna al sapore deciso e piccante (perché la nonna essendo calabrese il peperoncino lo mette ovunque) delle olive.

Pizzette Pesto Patate Blog Cucina 007

Pizzette Pesto Patate Blog Cucina 008

Prima di dimenticarmene, un mese fa ho creato la pagina fb di Germogli di Soia. Un saltino è gradito, in cambio pizzette e cotillon 🙂

Seguimi sui Social Network